MoVimento 5 Stelle VCO

...finalmente puoi scegliere...

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
MoVimento 5 Stelle VCO

UN PO' DI OSSIGENO - Compensazione delle cartelle esattoriali

E-mail Stampa

Destinazione Italia: legge di conversione 21 febbraio 2014, n. 9 Il Movimento 5 Stelle dimostra, ancora una volta, di essere dalla parte dei cittadini e di avere strategie precise contro la crisi economica in cui versa il Paese.
Il testo definitivo pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del decreto destinazione Italia contiene una serie di norme una delle quali riprende un emendamento presentato dal M5S e cioè dai nostri deputati Davide Crippa e Ivan Della Valle, sulla compensazione delle cartelle esattoriali (art. 12, comma 7-bis), prevedendo finalmente una sospensione per quelle intestate ad aziende o professionisti che vantano crediti nei confronti dello Stato.

I soggetti interessati sono tutte le imprese, senza distinzioni in ordine alla forma giuridica, escludendo quindi soltanto i privati. I crediti purché certi, liquidi ed esigibili, possono essere relativi a somministrazione, appalti, forniture e servizi, comprese tutte le tipologie di rapporto contrattuale, dalla cessione occasionale o continuativa alla fornitura di servizi e alla consulenza.

Un passo significativo verso un Fisco più equo e meno oppressivo.

Il M5S VCO esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto che dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, come una buona politica sia ancora possibile, perfino dai banchi dell’opposizione.

Piccole e medie imprese rappresentano l’ossatura dell'economia italiana: una tregua nei pagamenti a Equitalia è una di quelle buone notizie che dovrebbe essere ripresa ed evidenziata da tutti gli organi di stampa, perché le buone notizie fanno bene. 
Si rimane ora in attesa del decreto attuativo che dovrà essere emanato entro 90 giorni dall'approvazione.
Il M5S VCO invita tutti i cittadini elettori ad informarsi sui lavori del Parlamento per verificare, con estrema facilità, che il M5S lavora per produrre risultati come quello appena ricordato, mentre gli altri partiti, quegli stessi che a turno ci hanno governato per 40 anni, si limitano a fare grandi proclami, soprattutto televisivi, ma puntualmente li disattendono.

A riveder le stelle!

Movimento 5 Stelle VCO

 

VERBANIA – “Giù le mani da scienze umane e sociali al Cobianchi

E-mail Stampa

Da 40 anni il Cobianchi ospita il corso di scienze umane e sociali, con grandi riconoscimenti da parte di alunni genitori e docenti.Il corso nato  all’interno del percorso di sperimentazione che ha visto l’Istituto Cobianchi sotto la guida del Preside Giulio Cesare Rattazzi, è stato punto di riferimento anche nazionale del rinnovamento della scuola secondaria superiore. Quella visione della scuola, come strumento essenziale e fondamentale del mutamento sociale e economico di una città rischia di essere ulteriormente messo in discussione da una scelta scellerata della Giunta provinciale come suo ultimo colpo di coda velenoso dopo anni di fallimenti amministrativi. Una Provincia dilaniata dalle divisioni territoriali e personalistiche che non sarà ricordata come buon governo ma come foriera della gravissima crisi sociale ed economica  dell’intero VCO. Un’Amministrazione alla bancarotta economica e politica senza maggioranza che nella sua agonia come un dracula, succhia il sangue degli studenti e docenti del Cobianchi. Tutto ciò è possibile anche grazie all’assenza, negli ultimi 15 anni, sulle politiche scolastiche, della classe dirigente e amministrative della città di Verbania. La citta di Verbania è in agonia dalla cattiva politica  della doppia z  (Zanotti&Zacchera).

La dimostrazione palese è nella perdita di autonomia dell’ex Liceo Cavalieri aggregata all’Istituto Dalla Chiesa di Omegna, che si cerca di rianimare con il trasferimento forzato del corso di scienze umane e sociali del Cobianchi decretandone la morte. Tutto ciò per non affrontare il vero tema del perchè nonostante la chiusura forzata del Liceo al Santa Maria il Cavalieri in questo decennio ha quasi dimezzato le iscrizioni. Al sindacato oltre alle tessere interessa ancora parlare di istruzione e del suo sviluppo nella citta di Verbania ? Chi si vuole “salvare” a danno delle alunne e degli alunni e dei genitori'? Forse la CGIL Scuola che ci viene indicata come la più accanita contro gli alunni e le alunne di scienze umane e sociali del Cobianchi intende difendere qualche rendita di posizione tra le alte sfere del disastrato mondo dirigenziale scolastico? Come è possibile che questa scelta sciagurata e  burocratica che nulla ha a che fare con le problematiche educative sia stata accettata dal MIUR e dalle sue strutture decentrate USR e UST? Non possono essere i problemi di natura edilizia che determinano lo scioglimento di un corso educativo di tanto successo. E’ dimostrato che tra l’altro gli stessi problemi ammesso che non ci sia un rigetto dal Cavalieri, come è da tutti ipotizzabile, si riproporrebbero fra due anni nella struttura del Cavalieri largamente insufficiente.

Ancora una volta la cattiva politica impregnata di interessi personali e di casta manda al macero decenni di lavoro e di speranze di migliaia di cittadine e cittadini che in questi mesi si sono mobilitati a cui va la nostra solidarietà affinchè un consiglio regionale non rappresentativo al quale la sentenza del TAR ha tolto ogni valore decretandone lo scioglimento arrechi questo gravissimo danno alla citta di Verbania e all’intero VCO ”.

 

COTAMENTE, TUTTI A CASA!

E-mail Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Continuano le rivelazioni sulle richieste di rimborsi effettuate da Cota, presidente della Regione Piemonte. In rete sono apparsi, anche se per poco tempo, pure i verbali di deposizione di Cota in data 11 gennaio e 16 aprile 2013. Gustosissime le dichiarazioni di Cota: innanzitutto ha messo a verbale a gennaio che "non può permanere in carica anche solo con l'ombra di un avviso di garanzia". Peccato che l'avviso di garanzia l'abbia ricevuto e pure la notifica di fine indagine che presuppone il rinvio a giudizio e che a fare dietrofront non ci pensi nemmeno. Ad aprile prova a giustificare meglio: prima dice che "non riceve rimborsi chilometrici in busta paga", quando è noto a tutti che i consiglieri regionali e il Presidente di Giunta (che è anche consigliere) prendevano fino al 31 dicembre 2012 rimborsi chilometrici forfettari pari a 1.500 € e rimborsi chilometrici per il doppio della distanza tra la residenza e la sede dell'attività istituzionale. Poi afferma che i gruppi consiliari sarebbero emanazioni dei partiti e quindi potrebbero spendere i soldi del funzionamento per attività politica, quando la legge sancisce che possono essere spesi solo per attività istituzionali. E non per il regalo di nozze (4.000 € di un vassoio d'argento) per l'Assessore Coppola o il Consigliere comunale Magliano, tanto meno per regalie ai battesimi di bambini piemontesi. Dichiara inoltre, in un italiano stentato, che i "fondi dei gruppi...sono già spesi tanto che se non impiegati non tornano più indietro". Falso, a fine legislatura ritornano nelle casse della Regione Piemonte. Infine dichiara per 115 (!) volte che scontrini a lui attribuiti non corrisponderebbero a sue spese in quanto lui non sarebbe stato neanche fisicamente presente nel luogo e all'ora in cui dette ricevute sono state emesse. Peccato che le ricerche dei PM avrebbero riscontrato dalle celle telefoniche la sua presenza in loco. Una, due volte può succedere di sbagliarsi, 115 no. Cota mente, evidentemente. Cota resta attaccato alla poltrona con le unghie e con i denti, lamentando la solita campagna di attacco alle istituzioni e alla democrazia da parte dei giornali di sinistra e di fantomatiche lobbies (!). Si dice che voglia tirare fino alle europee dove spera di avere un posto sicuro per poi dimettersi. Bisogna quindi levare alta una voce per far sì che questo Consiglio degli scandali si dimetta e si vada al più presto alle elezioni, per mandarli tutti a casa.
Sabato 7 dicembre ore 14.30 in Piazza Castello a Torino inizieremo una raccolta firme che si espanderà in tutta la Regione, per terminare a gennaio con una grande manifestazione popolare per dire che di Cota e Bresso, Pd e Pdl ne abbiamo le scatole piene e vogliamo cambiare. Venite a trovarci e allestite banchetti in ogni Comune piemontese." M5S Piemonte

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Dicembre 2013 00:16
 

3° Serata elezioni comunali 2014 Verbania"Trasporti e Viabilità"

E-mail Stampa

MOBILITA'

 


Elezioni comunali Verbania 2014

3° incontro con i cittadini


Il Movimento 5 stelle di Verbania

vi invita a partecipare all'incontro "Trasporti e viabilità"

che si terrà  giovedì 28 novembre 2013 alle ore 20.45

presso Centro sociale di Renco a Verbania (VB).

Ospite alla serata: Davide Bono, consigliere Movimento 5 Stelle in Regione Piemonte.

L'incontro, dopo una breve introduzione che riguarderà l'indirizzo nazionale e regionale in tema di trasporti e viabilità, si focalizzerà sulle proposte che verranno fatte dai cittadini nei modi previsti dalla democrazia diretta.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Novembre 2013 12:01
 

Elezioni Comunali Gravellona, nessun incontro segreto, tutti i Cittadini sono invitati!

E-mail Stampa

Simbolo 5 Stelle bandiera

COMUNICATO STAMPA del 22/11/2013

Elezioni Comunali Gravellona, nessun incontro segreto,
tutti i Cittadini sono invitati!

Il Movimento 5 Stelle Gravellona, viste le errate informazioni riportate su alcuni giornali locali, ritiene di dover ricordare come è articolata la Democrazia Diretta che regge il movimento stesso: la priorità è la formulazione dei punti di un programma condiviso dalla Cittadinanza e dai Cittadini che vorranno partecipare redatto secondo le proposte emerse. Tra tutti i partecipanti, ed a votazione degli stessi, si sceglieranno i candidati al Consiglio Comunale ed il Candidato Sindaco sarà il capolista che ha ricevuto più voti. La precedenza sarà conferita ai giovani ed ai Cittadini incensurati (sembra un lusso se comparato con le liste dei partiti sul territorio Nazionale), non devono essere iscritti ad altri partiti, non devono aver precedentemente ricoperto due cariche politiche né attualmente incarichi in conflitto con l'ufficio di Sindaco o Consigliere ed infine, ma non ultimo in ordine di importanza, sottoscrivere un impegno di perseguire il buon andamento e l'imparzialità nell'Amministrazione con riguardo alle richieste dei Cittadini e per i Cittadini.
Si ribadisce che tutti gli incontri del Movimento 5 Stelle sono pubblici e pubblicizzati di modo che chiunque possa partecipare con l'intento, però, di mettersi a disposizione della collettività. Pertanto, le notizie riportate su asseriti incontri segreti o probabili candidature non sono solo allusive ma completamente false, in quanto la decisione e la scelta di avere un Candidato Sindaco ed una lista del M5S è demandata ai cittadini Gravellonesi, che sono tutti invitati al prossimo incontro pubblico. Il gruppo MoVimento5Stelle di Gravellona che gia' sta lavorando per la lista e opera da Marzo 2013 sul territorio comunale, sta facendo i bachetti al sabato a Gravellona  zona Ipercoop e si riunisce ogni 15 gg ( di martedì) al bar latteria a lato del comune.

La prossima riunione e' prevista per martetedì 26 Nov. 2013 ore h 21:00.

MoVimento 5 Stelle Gravellona
MoVimento 5 Stelle Vco

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Novembre 2013 00:25
 

Artik Dumera Nov. 2013

E-mail Stampa

Antenna Dumera 2013


Roma, 19/11/2013
COMUNICATO STAMPA

Oggetto: DEPOSITATA NUOVA INTERROGAZIONE CONTRO L’ANTENNA DI TELECOMUNICAZIONI
DI DUMERA (VCO) del Cittadino Deputato Davide Crippa

Le vecchie volpi non muoiono mai….
Abbiamo appena provveduto a depositare una nuova interrogazione sull’evoluzione dei fatti relativi
all’antenna di telecomunicazioni che Ericsson sta proprio in questi giorni terminando di installare a Dumera,
piccola frazione di Oggebbio (VCO).
L’opposizione dei residenti infatti non ha portato al momento grossi risultati, ma ci sono importanti novità.
La Soprintendenza di Novara/VCO ha infatti provveduto a riaprire l’esame e l’eventuale annullamento
d’ufficio del proprio parere precedente, considerato che il comune di Dumera pare abbia inviato alla stessa
Soprintendenza fotosimulazioni parziali, non comprendendo la veduta del Borgo Medievale.
Sarebbe bastato che, in attesa del riesame, il Comune di Dumera in autotutela avviasse un’azione di blocco
dei lavori, ma l’ente locale è sempre stato distratto su questa faccenda e pertanto fino ad ora non si è
mosso ancora nulla.
Alcune domande, quindi, sorgono spontanee: escludendo i cittadini del Comitato Alto Verbano e i residenti,
a qualcuno interessa bloccare quest’opera? O si preferisce distruggere il panorama del lago maggiore e con
questo buona parte del turismo dell’area?
Come possono gli enti locali, regionali e nazionali lasciare solo un ente come la soprintendenza il cui parere
per l’opera dovrebbe essere vincolante?
In attesa delle risposte da parte delle istituzioni competenti, sosteniamo pienamente il riesame intrapreso
dalla Soprintendenza sperando che non rimanga confinato nell’oblio burocratico.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Novembre 2013 00:23
 

"Elezioni Comunali Verbania 2° appuntamento: DEMOCRAZIA DIRETTA, Serata informativa e dimostrativa.".

E-mail Stampa

"Elezioni Comunali Verbania 2° appuntamento: DEMOCRAZIA DIRETTA,

Serata informativa e dimostrativa.".


Dem Diretta 2013


Seconda serata in vista delle elezioni comunali di Verbania:

Democrazia Diretta

per dare finalmente

la parola ai Cittadini

Venerdì 8 Novembre - ore 21:00

presso: Il Chiostro Via Fratelli Cervi - Verbania

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Novembre 2013 00:27
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2
Banner

Accesso area utenti registrati